Il nostro sito utilizza cookies per il suo funzionamento. clicca info per visualizzare l'informativa privacy oppure chiudi per continuare la navigazione.

04 Aprile 2019

CHE “GIOIA” … CAMPIONESSA ITALIANA!

759

E’ proprio vero che il lavoro ripaga e a volte anche profumatamente.

Così è stato per la nostra Gioia Ragosta classe 2000. La sua vita ha subito una battuta d’arresto in seguito ad un brutto incidente nel 2016, ma grazie alla sua forza d’animo, alla tenacia e al suo buon umore Gioia ha ripreso in mano il suo futuro e nonostante le difficoltà ha voluto ricominciare a sciare, disciplina che ha tanto amato e praticato fin da bambina. 

Gioia ha infatti rimesso gli sci ai piedi lo scorso inverno 2017-2018 grazie all’aiuto del Progetto Sciabile e al sostegno di tutto il paese di Sauze d’Oulx.

Giulia Gros, maestra di sci: ” Dopo l’incidente sono stata la prima a portare di nuovo Gioia a sciare e ho avuto la conferma che lo sci è come andare in bicicletta, una volta imparato non si scorda mai. Abbiamo fatto giusto un tappetino dei principianti per rompere il ghiaccio e poi ci siamo subito lanciate in pista. Avete presente la felicità estrema che può provare un bambino che riceve il suo giocattolo preferito per Natale? Ecco… negli occhi di Gioia sono riuscita a vedere tutta l’emozione e la felicità di una ragazza che dopo un percorso ed un esperienza così difficile si poteva sentire finalmente di nuovo libera e indipendente”.

Perché è proprio questa la sensazione che tutti hanno quanto si scia: libertà, vento in faccia, leggerezza, voglia di spingersi sempre oltre, divertimento, velocità e controllo.

Ma lo sci, come lo sport in generale, è molto di più. E’ un’opportunità, un’occasione per avere di nuovo un obiettivo, uno scopo e traguardo da raggiungere.

Così è stato anche per Gioia che, dopo aver capito di potercela fare fisicamente (perché mentalmente la ragazza non ha bisogno di nessun sprono e consiglio… lei sa esattamente quello che vuole!) ha reinserito lo sci nella sua normale routine con impegno ed entusiasmo.

I miglioramenti in pista sono arrivati molto velocemente così come la voglia di bruciare qualche tappa. Tra l’estate e l’autunno 2018, grazie a Davide Gros, maestro della scuola sci Sauze Project nonché responsabile della Nazionale Paralimpica Italiana, Gioia ha potuto prender parte a tre allenamenti ufficiali con gli atleti della squadra nazionale e altri aspiranti.

Durante questo inverno 2018-2019 Gioia ha ovviamente continuato ad allenarsi in parte con i maestri/allenatori della scuola sci Sauze Project (Andrea Gamba, Stefano Canavese e Giulia Gros) e con Tato Gros aggregata alla Squadra Nazionale per essere pronta ad affrontare fisicamente e mentalmente le prime gare disputate i primi di marzo a Prato Nevoso.

E cosa c’è di più bello che rompere il ghiaccio con una vittoria in una gara di Coppa Italia a Prato Nevoso in slalom gigante senza mai essersi allenata in quella disciplina?

E se una volta rotto il ghiaccio si vincono addirittura i Campionati Italiani FISIP disputati nella ski area Alpe Cimbra-Folgaria il 23-24 marzo 2019?

Si avete capito bene…dal non avere neanche la certezza di poter camminare di nuovo da sola ad essere campionessa Italia in soli 3 anni!!!

Dopo tutto questa è proprio Gioia… una fortissima ragazza dalle mille sorprese.

Questa vittoria in slalom gigante avvicina ancora di più il prossimo obiettivo che è quel di far parte della squadra Nazionale a tutti gli effetti.

Gioia infatti si dovrà impegnare ed allenare per raggiungere i criteri che danno l’accesso alla squadra e che consistono nella classificazione oggettiva stabilita dai punti delle gare di coppa del mondo e da quella soggettiva stabilita dai tecnici della squadra.

Davide Gros, responsabile della Nazionale Italiana Paralimpica: ”Oltre a conosce Gioia da quando era una bambina visto che siamo nati e cresciuti nello stesso paese, Sauze d’Oulx, personalmente sono molto contento che si sia creata questa opportunità per lei e anche per la squadra. Gioia infatti si è integrata benissimo e devo dire che il suo carattere è molto aggregante. Ha questa capacità di legare e fare amicizia con tutti e in un contesto dove far squadra è fondamentale lei potrebbe essere davvero un elemento prezioso. Spero quindi fortemente che si impegni al massimo e che si alleni nel migliore dei modi e che nelle future gare riesca a raccimolare i punticini necessari per guadagnarsi il posto in squadra. Per lei le porte sono più che aperte e saremmo davvero felici di farci contagiare dalla sua immensa e purissima GIOIA”.

Gioia: “sono molto felice che la vita mi abbia ridato quest’opportunità. L’esperienza sugli sci con la squadra Nazionale mi ha aperto un mondo tutto nuovo e spero un giorno di farne parte a tutti gli effetti. Mi allenerò molto perché ciò possa accadere anche se prima voglio dare priorità alla scuola e finire gli studi. Nel frattempo never give up!”.

Good luck Joy e come hai detto tu never give up!

La tua scuola di sci

G.G.

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 04 Aprile 2019 10:39
Faure Andrea

Andiamo a sciare ragazzi?

Contattaci

  • home SciAbile Onlus
  • phone +39 0122-850654
  • mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • map Piazza Assietta 4 - 10050 - Sauze d'Oulx
  • info C.F.96035030012
  • info IBAN: IT08U0335901600100000139881

Seguici